Robot, 800mln di posti di lavoro entro 13 anni: parola di McKinsey

Robot LavoroRobot Lavoro

Da tempo sentiamo dire che i robot sono il futuro e che rimpiazzeranno un sempre maggior numero di lavoratori, per diversi settori. Lo studio condotto dalla McKinsey Global Institute (MGI) ha confermato che l’adozione dei processi di automazione che sono guidati da algoritmi di Intelligenza Artificiale stravolgeranno l’occupazione mondiale. La ricerca è stata effettuata su 46 Paesi, ed è emerso che nei prossimi 13 anni (entro il 2030) almeno un quinto del lavoro cambierà su scala globale. Molti impieghi spariranno, altri saranno reinventati e altrettanti vedranno la luce.

Chi ne risentirà maggiormente sono i lavoratori che operano all’interno di procedure standard, come nel caso di contabili e back-office, ma resisteranno invece i lavori che richiedono contatto diretto con il pubblico e paziente. Tra questi citiamo insegnanti, avvocati e medici. Anche gli impiegati a più basso salario non verranno colpiti poiché risultano essere minori i benefici rispetto agli investimenti richiesti per automatizzarli.

Robot Lavoro

Robot Lavoro

Per gli analisti di MGI nelle nazioni più ricche, come gli Stati Uniti e la Germania, questa riqualificazione potrebbe riguardare circa un terzo dei lavoratori, in particolare per chi opera nell’industria degli alimenti. In America si stima che entro il 2030 vi sarà un calo del lavoro “umano” compreso tra 39 e 73 milioni di posti.

Be the first to comment on "Robot, 800mln di posti di lavoro entro 13 anni: parola di McKinsey"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*